Home

Chi siamo

Il gatto norvegese

Il chihuahua

Il pastore del Caucaso

I miei gatti

I miei cani

Cuccioli di gatto

Cuccioli di cane

Contatti

Galleria

Il gatto norvegese

Storia

 

L'origine della razza è legata alla storia dei navigatori vichinghi che tenevano in cattività questi grossi felini portandoli sui loro vascelli affinché divorassero i topi.

La mitologia dell'estremo nord ricorda spesso i gatti norvegesi sia come conduttori del carro di Freyja (divinità considerata protettrice della seduzione, della fertilità, della guerra e delle virtù profetiche) sia in qualità di strumento utilizzato dagli dei per dimostrare la loro forza, come nel caso di Thor che dovette sollevarne un esemplare dal peso incommensurabile per dare prova del suo valore.

Le prime notizie storiche risalgono al 1559, quando il naturalista danese Peter Claussom Friis, allora residente in Norvegia, divise le linci norvegesi in tre sottoclassi: lince lupo, lince volpe e lince gatto. Per la comunanza con le caratteristiche morfologiche descritte da Friis si fa risalire ad allora l'origine del Gatto delle Foreste Norvegesi (o Norsk Skaukatt) così come noi lo conosciamo.

Nel ventesimo secolo, all'inizio degli anni '30, la razza rischiò di estinguersi a causa di un processo di industrializzazione progressiva che ne minacciava l'ambiente naturale, e solo nel 1976 un gruppo di allevatori cercò di salvaguardarne la sopravvivenza fondando il Norsk Skogkatting (club dei Gatti delle Foreste Norvegesi) che a tutt’oggi ne tutela le caratteristiche naturali ed è stato ufficialmente riconosciuto dalla FIFE, portando i Norsk Skaukatt al riconoscimento di razza nazionale norvegese.

 

Genetica

 

Gli standard della razza

 

Testa: Forma triangolare, dove tutti i lati hanno lunghezza uguale, di buona altezza quando vista di profilo, fronte leggermente arrotondata e profilo dritto senza alcuna interruzione (nessuno stop)

Taglia: Grande

Orecchie: Grandi, con buona larghezza alla base, appuntite, con ciuffetti simili a quelli della lince e lunghi peli che fuoriescono. Piazzate alte e aperte, in modo che la linea esterna dell'orecchio segua la linea della testa giu' fino al mento

Occhi: Grandi e di forma ovale, ben aperti e piazzati leggermente obliqui. Espressione attenta. Tutti i colori sono permessi indipendentemente dal colore del mantello

Struttura corporea: Corpo lungo, di costruzione robusta e con solida struttura ossea

Coda: Lunga e fornita di pelo, dovrebbe raggiungere per lo meno le scapole, ma preferibilmente arrivare al collo

Zampe: Robuste, alte, con zampe posteriori piu' lunghe delle anteriori. Piedi grandi, arrotondati e proporzionati alle zampe

Struttura del mantello: Pelo semilungo. Il sottopelo lanoso e' ricoperto da un pelo lucido e idrorepellente che e' formato da peli lunghi, grossi e lucidi che coprono schiena e i fianchi. Un gatto in pieno pelo ha una gorgiera, una criniera completa e "pantaloncini" sulle zampe posteriori.

 

Alcuni dei difetti più comuni della razza

· La razza può avere difetti come: essere troppo piccolo o di struttura sottile.

· Avere orecchie piccole troppo basse e molto vicine tra di loro.

· La testa rotonda o quadrata.

· Le zampe corte o troppo sottili.

· La coda troppo corta.

· Il mantello troppo annodato e setoso.

 

Colori

 

Lo standard del Gatto delle Foreste Norvegesi riconosce tutti i colori, con e senza bianco. Questo include tutti i disegni tabby con e senza bianco.

Molti dei termini comunemente usati per indicare i colori hanno significati differenti nel linguaggio quotidiano.

Tabby: È il termine genetico per ciò che noi chiamiamo un gatto tigrato. Il Gatto delle Foreste Norvegesi può essere trovato in tre differenti varietà di disegno tabby: Tabby Spotted, Tabby Mackerel e Tabby Blotched. Non ci sono Gatti Norvegesi "Tabby Ticked", anche se vi diamo, di seguito, la descrizione di questa tigratura.

Spotted: È un gatto il cui disegno forma dei pallini (spot in inglese)

Mackerel: Un gatto "a righe", il nome popolare è "tigrato"

Blotched: Chiamato anche Classic Tabby, ha l'aspetto di un disegno marmoreo

Ticked: Il gatto ha la testa e le zampe tigrati, il corpo è uniformemente colorato, in modo da assomigliare a un coniglio selvatico. Questi tipo di tigratura è caratteristico dei Gatti Abissini. Non ci sono Norvegesi con questo tipo di mantello.

 

Alcuni dei colori del Gatto delle Foreste Norvegesi hanno nomi molto poetici.

TORTIE: Termine comune per definire le femmine cosiddette "tricolori". Se presentano una miscela di nero e rosso sono chiamate "black tortie", se di brown tabby mackerel e rosso sono chiamate "brown mackerel torbie", ecc. I gatti tortie/torbie sono quasi sempre femmine. Ci sono le eccezione alla regola ovvero, alcuni esemplari maschi e gli esperti li stanno studiando, per capire come mai sia successo l'evento di un maschio tortie.

RED: Un gatto il cui colore va dal ginger al carota. Tutti i gatti rossi hanno un disegno tabby, vale a dire, non vedrai mai un gatto rosso che, agli occhi umani, appare come "tinta unita", colore uniforme.

CREAM: Un gatto che all'occhio umano appare di colore rosa più o meno intenso, il crema è geneticamente una diluizione del rosso.

SMOKE: Tutti i colori nei quali la base del pelo è chiara, quasi bianca, e il colore aumenta fino alla sua piena densità andando verso le punte, nei gatti smoke non è presente il disegno tabby.

SILVER: Un gatto silver è un gatto smoke nel quale è presente il disegno tabby. Tutti i colori possono essere nella variante silver. Un "blu silver tabby" è più chiaro del corrispondente "blu tabby", un "black silver tabby" è più chiaro del corrispondente "black tabby" (o brown tabby che dir si voglia), ecc. .

BLUE: Un gatto interamente blu ha una tonalità grigia uniforme. Può variare in intensità da un grigio canna di fucile a un color perla. I gatti blu possono anche avere un disegno tabby. Geneticamente il blu è una diluizione del nero.

DILUIZIONE: Col termine diluizione si intende la differenza di densità del pigmento che da il colore ad ogni singolo pelo del gatto, un gatto nero ha una grane densità di pigmenti neri nei suoi peli, un gatto blu ha una densità molto minore, cosicché all'occhio umano appare grigio.

RUFISMO: È il termine che definisce quei geni che rendono il tono del colore più caldo. Per esempio, un brown tabby può sembrare grigiastro, o può avere un colore quasi albicocca, o un marrone intenso, con righe nere. Il colore di fondo più intenso è causato dai geni del rufismo.

GOLDEN: Termine popolare per i gatti dai colori più caldi con moltissimi geni del rufismo.

WHITE: Termine per un gatto completamente (geneticamente) bianco. I gatti bianchi possono avere alla nascita un macchia scura, chiamata "thumbmark", che di norma scompare prima dell'anno di vita.

ODD-EYES: Un gatto con un occhio blu e un altro di colore differente, per esempio verde o giallo. Questa caratteristica di norma è tipica dei gatti bianchi o in gatti con molto bianco e poco colore.

NON-AGOUTI: Un gatto che all'occhio umano appare di colore uniforme: non tigrato.

AGOUTI: Il gene agouti abbinato con il gene della tigratura o tabby determina, qualunque sia il colore del mantello, il disegno che comparirà su di esso.

 

Codice EMS (FIFE)

 

La sigla EMS sta per "Easy Mind System": un codice formato da numeri e lettere pensato per "identificare" in maniera semplice e logica le caratteristiche salienti di un gatto, ma non è basato sul codice genetico del soggetto. Descrive la razza a cui appartiene il gatto, il colore, il disegno del mantello e il colore degli occhi.

Un codice EMS è formato da 3 lettere MAIUSCOLE, seguite da uno o più lettere MINUSCOLE che definiscono il colore, seguite poi da un codice numerico appropriato che definisce il disegno del mantello.

 

Quello che segue è un estratto del Sistema EMS che riguarda in specifico il Gatto Norvegese delle Foreste:

Razza - Categoria II

NFO - Norwegian Forest Cat

I numeri del codice sono scritti in ordine ascendente, ad es. 09 23.

 

Qualche esempio pratico:

Norvegese Tortie tigré con bianco: NFO f 09 23

Norvegese Bianco e Nero: NFO n 09

Norvegese Brown tabby con bianco: NFO n 09 22

Norvegese Crema tigré: NFO e 23

Norvegese Black silver tabby con bianco: NFO ns 09 21

 

Colori

n - Nero

a - Blu

d - Rosso

e - Crema

f - Tortie

g - Blu Tortie

s - Silver o Smoke

w - Bianco

y - Golden

x - una varietà di Colore non riconosciuta

 

Disegno del Mantello

09 - quantità non specificata di Bianco

21 - disegno Tabby (tigrato) non specificato

22 - Blotched Tabby

23 - Mackerel Tabby

24 - Spotted Tabby

25 - Ticked Tabby

 

Colore degli occhi

61 - occhi Blu

62 - occhi Orange

63 - occhi di colore diverso

64 - occhi Verdi

Casella di testo: Torna su